• Chef Bowerman per l'ospedale Fatebenefratelli

    L'iniziativa benefica allo Stadio di Domiziano. Leggi.

  • Chef Cristina Bowerman nel Comitato Tecnico di Coordinamento per l’Anno del Cibo Italiano 2018

    A febbraio 2018 Chef Cristina Bowerman è stata nominata membro del Comitato Tecnico di Coordinamento, dal Ministro dei Beni culturali e del turismo, Dario Franceschini, per l’Anno del Cibo Italiano 2018

  • Solo da Glass: -25% per gli under 25

    La promozione, a partire da gennaio, ogni 3° giovedì del mese.



Fabio Spada

Sono nato da mamma langhetta e papà siciliano, cresciuto tra il barbecue dell'uno e il brasato al barolo dell'altra. 
Avrebbero voluto che facessi il Notaio, ho tentato una mediazione fingendomi Commercialista.


Ho finito per passare dieci anni della mia vita come impresario teatrale. 
Mi sono divertito, ho conosciuto migliaia di persone, lavorato con centinaia, ho girato l'Italia. Arrivavo la mattina presto sul posto precedendo anche i tecnici e la prima preoccupazione era "qual è il miglior ristorante del paese, e ci attenderà dopo lo spettacolo?"


Ho cenato in algide sale barocche e in calorose bettole, ho assaggiato prodotti incredibili e rovesciato di nascosto vini orribili nei ficus. Ho cenato parlando di politica coi sindaci e ubriacandomi coi parroci. 
Poi ho pensato che fosse arrivato il momento di fermarmi e ho scelto il lavoro più simile al teatro: la ristorazione. 
Con la mia socia Silvia prima un paio di passaggi per prendere la mira e poi nel 2004 Glass Hostaria.

Altri tre anni e poi è il turno di Bir & Fud.
 Due locali che rispecchiano il mio modo di intendere la ristorazione. Qualità, innovazione e scelte categoriche, estreme, a volte provocatorie, spesso controcorrente.

Oggi è il momento di Romeo (dove mi occupo del servizio di sala, del vino con Alessandro e di sostituire le lampadine fulminate) un'altra sfida, un altro presuntuoso tentativo di disegnare un possibile futuro per la ristorazione di qualità.